Recensione: “Le Stanze Infestate. Tredici racconti di fantasmi e una casa delle bambole (Vol. I/6)” di Enrico De Luca e Matteo Zanini


Sinossi:

Nella grande, solitaria dimora dell’anziana professoressa Diletta Sapienza, c’è una misteriosa e imponente casa delle bambole con 13 stanze, depositarie di minuscoli segreti in parte celati tra bui pertugi e passaggi appena visibili nella tenue luce dei lampadari in miniatura. In ogni stanza è stato nascosto un libriccino, elegantemente rilegato e contenente una ghost story di un grande autore del passato, che Marco, giovane volontario, leggerà insieme alla donna.

Attraverso la casa delle bambole i due protagonisti intraprenderanno, insieme al lettore, un lungo e graduale percorso di conoscenza di sé e del passato, alla scoperta di autori, opere e stili, da troppo tempo ingiustamente dimenticati.

Con un racconto di Nathaniel Hawthorne (All’interno: audiobook realizzato da Emanuele Di Simone)

Assieme al libro: un Poster 54 x 50 cm (illustrazione di Daniele Serra)


Recensione:

Le stanze infestate – tredici racconti di fantasmi e una casa delle bambole” è il primo volume di sei brevi romanzi a puntate.

Marco è uno studente universitario che, per fare un favore a sua madre, si ritrova a dover tenere compagnia ad un anziana professoressa in pensione: Diletta Sapienza, che vive tutta sola in una misteriosa dimora, enorme e piena di libri alle pareti. Però ad aver attirato l’attenzione di Marco, durante i loro incontri, è una vecchia casa delle bambole contenente 13 piccole stanze. In ognuna di esse, si nascondono 13 brevi ghost stories del passato che i due sembrano intenzionati a scoprire – o riscoprire – insieme.

Curato da Enrico De Luca e Matteo Zanini, questo è un libro che mescola sapientemente uno stile fresco e raffinato allo stesso tempo, andando un po’ a ricordare i romanzi gotici dell’ 800. È un racconto che sa di modernità e di epoche lontane, o, più esattamente, mi piacerebbe definirlo come una matriosca di storie: leggerne una per scoprirne delle altre, con il pretesto di riportare alla luce le opere di grandi autori del passato e di sottolineare l’importanza della letteratura.

È un libro che ho divorato in poche ore; le ambientazioni e le atmosfere mi hanno tenuta in pugno per tutto il tempo: l’antica e sinistra dimora, isolata, troppo grande e trasandata all’apparenza, ma terribilmente affascinante e raffinata nell’ insieme, ha suscitato in modo particolare la mia curiosità.

Caravaggio Editore è una casa editrice che negli ultimi tempi mi ha fatto ricredere sulla bellezza delle raccolte di racconti e sui romanzi brevi, e anche stavolta mi ha conquistata non solo grazie alla qualità del testo, ma anche con la cura e la passione che mette sempre nei suoi lavori.

Vi ricordo che i sei volumi usciranno ognuno a distanza di qualche mese e le loro copertine, se unite, andranno a formare una riproduzione della casa delle bambole raffigurata sul poster ricevuto in omaggio con l’acquisto del libro.

Declaimer: ringrazio la casa editrice Caravaggio Editore per avermi omaggiato la copia.


La mia valutazione:

Classificazione: 4 su 5.

Piccole informazioni sul libro e sull’autore:

Titolo: Le Stanze Infestate. Tredici racconti di fantasmi e una casa delle bambole (Vol. I/6)
Curato da: Enrico De Luca e Matteo Zanini
Pagine:  114
Codice isbn: 9788831456555
Prezzo in libreria: 10,90€
Marchio Editoriale: Caravaggio Editore


Enrico De Luca:

Enrico De Luca lavora presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università della Calabria e si occupa, prevalentemente, di filologia e metrica. Collabora con numerose case editrici e ha curato le edizioni integrali e annotate dei primi tre titoli della saga di L. M. Montgomery dedicata ad Anne Shirley (Lettere Animate 2018-2019) e di due racconti di M. R. James (ABeditore 2019). Per Caravaggio ha tradotto e curato testi di C. Dickens, J. Webster, L. M. Montgomery, Jerome K. Jerome, F. H. Burnett, E. Nesbit, L. M. Alcott, ecc.

Matteo Zanini:


Nasce a Bergamo nel 1990. Ha pubblicato La notte delle fate (2011), Irraggiungibile (2013), Istantanee (2018), Catherine (2019), Disincanto (2020) e Benzina estetica sul mondo (2021). Alcuni suoi racconti compaiono in diverse antologie: Natale a Pemberley (2017), Fantasmi a Northanger Abbey (2018), Oltre i confini dell’amore (2018), Di carne e sangue e altri racconti (2020) e Strenna di Natale (2020). Ha il sogno di vivere della sua penna; nel frattempo, si circonda di carta, inchiostro e tuffi d’immaginazione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: