Recensione: “Progetto S” di Andrea Ciaravella


Sinossi:

Sconfitta, Umiliazione, Paura di fallire come scrittore e come persona ma, nello stesso tempo, anche Speranza e Ambizione, quella positiva che spinge “R” a mettersi in discussione.Un continuo intrecciarsi di realtà e finzione narrativa, di vita vera e immaginaria che scorre tra le strade della città dei progetti abbandonati in cui l’autore-protagonista interagisce con i suoi personaggi, eroi e antieroi fuori dal comune.Nel mondo di “R” si entra in punta di piedi senza fare rumore: scrivere è un procedimento difficile, scrivere fantasy lo è ancora di più, scrivere cercando la redenzione è quasi impossibile.Progetto S è la storia di “R” ma è anche quella di Andrea, la volontà che spinge l’autore a chiudere un cerchio nella vita sembra giustificare la crisi esistenziale che lo travolge, Sean Connery, suo coinquilino, gli darà una grossa mano affinché la narrazione non prenda i connotati di una grande e bella storia svoltasi invano.


Recensione:

“Ma perché non scrivi un libro?”

Troppe volte me l’hanno chiesto.
Come se scrivere qualcosa da zero, partendo dalle radici, fosse semplice.

E l’ansia, l’insicurezza, la paura di fallire e di deludere, la frustrazione, che fine fanno? E i sacrifici, il timore di star dicendo troppo e troppo di sé, il vagare senza meta, la voglia di mollare tutto. Cosa succede quando l’ambizione viene a mancare?

A metà tra una guida per gli scrittori e un’ autobiografia, in “Progetto S” Andrea si mette in gioco mostrandoci i retroscena della vita degli scrittori. O meglio, ci apre la porta di quel tunnel caotico e meraviglioso che è la mente. La sua, sopratutto

Il romanzo è un progetto particolarmente ambioso, che gioca con la metanarrativa e osa. Andrea decide di aprirsi e di raccontare la sua vita da scrittore, mettendo ben in vista però entrambe le facce della stessa medaglia. E lo fa scegliendo una scrittura pungente e frammentata, una narrazione esilarante e a tratti commovente che rende il ritmo serratissimo.

Da dove nasce l’ispirazione per un romanzo? Cosa spinge uno scrittore ad iniziare o abbandonare nel tempo i suoi lavori? Quanto è difficile saper scrivere?
Devo dire che è stata una lettura insolita e fuori dagli schemi, diversa da ciò che sono abituata a leggere, ma comunque molto stimolante e ricca di riflessioni. Complimenti Andrea, ci hai preso in pieno.


Declaimer: ringrazio la casa editrice e l’autore per avermi omaggiato la copia.


La mia valutazione:

Classificazione: 4 su 5.

Piccole informazioni sul libro e sull’autore:

Autore: Andrea Ciaravella
Titolo: Progetto S
Editore: Casta Editore
Pagine: 238
Codice isbn: 9788885618152
Prezzo in libreria: 13.00 €


Andrea Ciaravella:

Ripetente della classe 89. Vive nel segreto nazionale e difende la patria da oscure presenze. La parola Artista lo lascia sbigottito, solitamente si volta e cerca di defilarsi, ma essendo enorme e goffo finisce per attirare l’attenzione di tutti. Per diversi anni ha collezionato cassetti dove nascondere le proprie opere, poi ha perso le chiavi di ognuno. Nerd al punto giusto e sommelier del fantasy ha cominciato a percorrere la via della redenzione a fianco di Claus: la sua prima opera che non trova spazio nel cassetto per motivi che non vuole chiarire. Recentemente è diventato coinquilino di Sean Connery, ma questa è un’altra storia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.