Recensione: “Una rosa sola” di Muriel Barbery


Sinossi:

Rosa fa la botanica, ha quarant’anni, vive a Parigi ed è tristissima. O, per meglio dire, è depressa. Conosce i fiori, ma non li guarda; le piacciono gli uomini, ma solo per una sera; niente la appassiona, niente riesce a smuoverla dalla cappa plumbea in cui trascorrono le sue giornate, la vita le sembra un faticoso percorso senza senso. Così è quasi per forza d’inerzia che parte per Kyōto per assistere all’apertura del testamento del padre. Di lui non sa niente, sa solo che è giapponese e che quarant’anni prima ha avuto un’effimera relazione con la madre. Non l’ha conosciuto da vivo, va a conoscerlo da morto.

Ma il Giappone è un altro pianeta e, anche se in un primo tempo le ciotoline da tè e i vialetti di sabbia rastrellata le fanno soltanto rabbia, piano piano si fa strada in lei una consapevolezza del profondo che la porterà a rivalutare se stessa e a vedere con un altro occhio quelle che fino a quel momento le erano apparse solo un’interminabile serie di disgrazie. Accompagnata nel suo viaggio di rinascita da Paul, belga trapiantato in Giappone, fedelissimo segretario del padre, Rosa conoscerà un nuovo concetto di bellezza che la porterà a elaborare un nuovo concetto di amore e quindi di vita.


Recensione:

Qualche mese fa, Muriel Barbery, l’autrice de “L’eleganza del riccio“, è tornata in libreria con un nuovo libro: una storia di paure, rancori e rinascita.

Una rosa sola” è la storia di Rosa, botanica parigina, che da tempo ha perso qualsiasi interesse verso la vita. Rosa non ha mai conosciuto suo padre, sa solo che è giapponese, e ora che è venuto a mancare è costretta a volare a Kyoto, verso una terra che non ha mai percepito come una parte di sé, per assistere all’apertura del testamento.

Per Rosa, che per tutta la vita si è difesa con il gelo e l’indifferenza, il viaggio in Giappone rappresenta un nuovo inizio, una metamorfosi.
Una rosa sola” è infatti la rinascita di una donna che, a poco a poco, inizia a vedere il mondo a colori; che si apre alle emozioni, all’amore, e che alla fine del viaggio capisce qual è il suo posto nel mondo.

In questo romanzo l’influenza che il Giappone ha avuto nella vita dell’autrice si percepisce chiaramente: tra le pagine, si respirano gli odori di yakitori, sakè, fiori di ciliegio, templi e giardini zen dai mille fiori. Leggendo, ho avuto perennemente la sensazioni di essere fisicamente a Kyoto, insieme a Rosa.

La struttura del libro è particolare e originale: la narrazione scorre abbastanza lentamente e ogni capitolo si apre con una breve leggenda legata al Giappone,intesa come una sorta di chiave di lettura di ciò che seguirà.

Nonostante mi sia piaciuto molto, l’autrice non ha saputo emozionarmi fino in fondo. È un libro dalle forti ambientazioni e ricco di spunti di riflessione, ma da leggere senza pretese. Perfetto per chi ha ancora voglia di lasciarsi accarezzare dalla penna di Muriel Barbery, che personalmente trovo sempre così magica, onirica, e delicata.


Declaimer: ringrazio la casa editrice Edizioni e/o per avermi omaggiato la copia.


La mia valutazione:

Classificazione: 3.5 su 5.

Piccole informazioni sul libro e sull’autore:

Autore: Muriel Barbery
Titolo: Una rosa sola
Collana: Dal Mondo
Pagine: 16
Codice isbn: 9788833573175
Prezzo in libreria: €16,50
Data Pubblicazione: maggio 2021


Muriel Barbery:

Muriel Barbery è autrice del bestseller internazionale L’eleganza del riccio, di Estasi culinarieVita degli elfiUno strano paese e I gatti della scrittrice, tutti pubblicati dalle nostre edizioni. Ha vissuto a Kyōto, Amsterdam e Parigi. Attualmente vive nella campagna francese.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.