Recensione: “Montagne e nuvole negli occhi” di Wu Ming-yi


Sinossi:

Sull’isola di Wayo-wayo, il destino di ogni figlio maschio secondogenito è già segnato: al compimento dei quindici anni, dovrà mettersi in mare per offrirsi come sacrificio umano al dio del mare. Atrei, tuttavia, ha deciso che sarà il primo a sfidare questa sorte. E a sopravvivere.

Sull’altra costa, la vita di Alice sarà travolta da un gigantesco accumulo di spazzatura galleggiante venuto a infrangersi sulle coste di Taiwan, e che porta con sé anche Atrei. All’indomani della catastrofe, Atrei e Alice intraprendono un viaggio fra le montagne, cercando di ripercorrere il sentiero battuto dal marito della donna, prima di morire: sperano così di risolvere il mistero della scomparsa del figlio. Mentre fra i due nasce un’inaspettata amicizia, emergerà un oscuro segreto, per cui Alice dovrà mettere in discussione i propri ricordi e tutte le sue (finora incrollabili) certezze.


Recensione:

“Il mare non ha memoria oppure le onde e i ciottoli portano con sé le tracce del tempo? A volte lei detesta l’oceano per i ricordi amari che le suscita, altre gli si affida, dipende da lui, che diventa una specie di amo senza esca a cui lei abbocca pur sapendo che si farà male.”

Se le storie avessero un odore, non ho dubbi, “Montagne e nuvole negli occhi” avrebbe l’odore di salsedine e di erba bagnata.

Atrei, quindicenne secondogenito, secondo le tradizioni dell’isola di Wayo-wayo, è destinato a offrirsi come sacrificio al dio del mare. Lui, però, stavolta, vuole essere il primo a sfidarlo e a sopravvivere.
Alice, dopo la scomparsa del marito e del figlio, è decisa a porre fine alla sua vita quando un gigantesco cumulo di spazzatura si infrange sulla sua casa e stravolge i suoi piani.

Uno cerca di aggrapparsi alla vita con tutte le sue forze, l’altra cerca un modo rapido e indolore per scivolare via da essa. Un contrasto insanabile. Due esistenze opposte che in qualche modo diventano balsamo l’una per l’altra.

“Lui diceva che il mare è diverso dalla montagna perché lava qualsiasi cosa, sia dentro che fuori, compresi noi. Solo che il mare non è più quello di una volta.”

Wu Ming- Yi, con la sua penna fortemente immersiva, ci trascina nella meraviglia della natura Taiwanese e del suo folklore, che, in questa storia, si sposa perfettamente con un pizzico di realismo magico.

In “Montagne e nuvole negli occhi” c’è molto dell’autore, le impronte delle sue passioni si sentono forti e chiare: la sua vena naturalista e ambientalista si uniscono per dare vita ad un racconto onirico e sognante dalla narrazione frammentata; flashback e flussi di coscienza si ripetono, indispensabili, per raccontare la storia dell’isola e dei personaggi, e percepirle poi sulla propria pelle.

Montagne e nuvole negli occhi” è, infatti, un romanzo che parla di passioni e di perdite, di identità e memoria, di tradizioni e cambiamenti. Una storia intrisa di pura bellezza che, incastrata in un groviglio di malinconia, si lascia sciogliere a poco a poco rivelando un’esperienza di lettura unica, in grado di muovere qualcosa nel profondo del lettore.


Declaimer: ringrazio la casa editrice Edizioni e/o per avermi omaggiato la copia.


La mia valutazione:

Classificazione: 4.5 su 5.

Piccole informazioni sul libro e sull’autore:

Autore: Wu Ming-yi
Titolo: Montagne e nuvole negli occhi
Collana: Dal Mondo
Pagine:304
Codice isbn: 9788833572291
Prezzo in libreria: €18,00
Data Pubblicazione: marzo 2021


Wu Ming-yi :

Wu Ming-yi è originario di Taiwan ed è scrittore, pittore, designer, fotografo, professore di letteratura, studioso di farfalle, attivista ambientalista, viaggiatore e blogger. È autore del romanzo Routes in the Dream (2007), di numerosi libri di non-fiction e di raccolte di racconti. Con il romanzo The Stolen Bicycle è stato candidato all’International Man Booker Prize. Montagne e nuvole negli occhi è il suo primo romanzo tradotto in italiano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.