Recensione: “Tinte Fosche” di Enrico De Luca, Daniele Serra


Sinossi:

Tinte Fosche ovvero L’inaspettato ritrovamento di una cartelletta contenente 40 acquerelli di D S e 10 racconti di Luigi CapuanaElia Wilkinson PeattieEmilio SalgariHoward Phillips LovecraftCharles DickensUgo Iginio Tarchetti, Edgar Allan PoeEmma DuffinGuy de MaupassantAmbrose Bierce, trascritti e annotati da Arrigo d’Onofrio.

«E se qualcuno venisse in possesso di questa cartelletta? Se ne vedesse il contenuto? Proverei imbarazzo e vergogna… i miei quadri sempre così luminosi, vividi, rassicuranti… e ora questi acquerelli che hanno portato alla luce le tinte fosche del mio animo che forse non conosco ancora…»

Molti anni fa, uno sconosciuto artista realizzò 40 acquerelli dalle “tinte fosche” che, assieme a 10 racconti gotici di grandi autori del passato, l’hanno accompagnato nel corso di una profonda crisi esistenziale. Unica testimonianza di ciò: una vecchia cartelletta ritrovata da Arrigo d’Onofrio e ora finalmente pubblicata.
Tinte Fosche è il volume inaugurale della collana Sinistre Suggestioni.


Recensione:

Si narra che un tale Arrigo d’Onofrio abbia ritrovato una cartelletta, probabilmente di metà anni ’90, contenente 10 sinistri racconti accompagnati da altrettanti 40 inquietanti acquerelli, tutti firmati da un certo D. S.; e che li abbia tradotti, trascritti e annotati in un unico pezzo raro.

Il volume in questione è “Tinte fosche“, una raccolta di racconti gotici che inaugura la nuova collana “Sinistre suggestioni” di Caravaggio Editore. Da amante del mistero e del macabro, queste dieci storie partorite dalle menti di autori dall’alto calibro narrativo mi hanno conquistata pienamente grazie alle atmosfere da brivido che hanno saputo evocare.

Apparentemente slegati tra loro, i dieci racconti in questione si ritrovano uniti in un unico filo invisibile: gli acquerelli di uno sconosciuto che immortala su carta i suoi soggetti dalle fattezze rarefatte, come se fossero usciti direttamente dagli incubi di una mente in subbuglio.



Anche questa volta l’edizione è curata da Enrico De Luca e, di nuovo, ciò che risalta immediatamente è la sua immensa passione e l’accuratezza che dedica al suo lavoro: dalla scelta della carta, spessa e sulle tonalità del giallo antico, al carattere utilizzato: i racconti sembrano davvero passati direttamente nelle mani degli autori, tutti trascritti a macchina e con tanto di note manoscritte.

Tinte fosche” è un libro che trasuda oscurità e inquietudine da ogni pagina, e che fa della follia umana il suo fulcro principale. Ho apprezzato molto questa preziosa antologia di racconti dalle atmosfere cupe e ad alto tasso di tensione. Consigliata soprattutto agli amanti del genere.

Indice dei racconti:

  • L. Capuana, LA REDENZIONE DEI CAPILAVORI
  • E. Wilkinson Peattie, LA CASA CHE NON C’ERA
  • Emilio Salgari, L’APPARIZIONE DEL NAUFRAGO
  • H. P. Lovecraft, I GATTI DI ULTHAR
  • C. Dickens, UNA STORIA DI SPETTRI
  • U. I. Tarchetti, UN OSSO DI MORTO
  • E. A. Poe, IL RITRATTO OVALE
  • E. Duffin, LA FESTA PRIVATA
  • G. de Maupassant, LETTERA DI UN PAZZO
  • A. Bierce, UNA SERA D’ESTATE

Declaimer: ringrazio la casa editrice Caravaggio Editore per avermi omaggiato la copia.


La mia valutazione:

Classificazione: 5 su 5.

Piccole informazioni sul libro e sull’autore:

Autore: Enrico De Luca, Daniele Serra
Titolo: Tinte Fosche ovvero L’inaspettato ritrovamento di una cartelletta contenente 40 acquerelli di D S e 10 racconti di Luigi CapuanaElia Wilkinson PeattieEmilio SalgariHoward Phillips LovecraftCharles DickensUgo Iginio Tarchetti, Edgar Allan PoeEmma DuffinGuy de MaupassantAmbrose Bierce, trascritti e annotati da Arrigo d’Onofrio.
Collana: Sinistre Suggestioni
Pagine: 144, Libro a colori e grande formato (18 x 23 cm)
Illustrazioni: Daniele Serra
Codice isbn: 9788831456289
Prezzo in libreria: 24,90€
Pubblicazione: Ottobre 2020
Marchio Editoriale: Caravaggio Editore


Enrico De Luca:

Enrico De Luca lavora presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università della Calabria. Ha studiato, fra le altre cose, un volgarizzamento anonimo trecentesco della Legenda Aurea, il Compendium metrico di Francesco Baratella (ed. critica, Franco Cesati 2017), la Pistola fatta per la peste di Lorenzo di Filippo Strozzi (ed. critica, Edizioni dell’Orso 2020), le redazioni del Trattatello in laude di Dante di Boccaccio, un isolario poetico veneziano del xv secolo, ecc. Ha curato un’antologia petrarchesca (Unicopli 2013) e ha collaborato all’Enciclopedia Machiavelliana (Treccani 2013). Fra le altre curatele e traduzioni: l’edizione integrale e annotata dei primi tre titoli della saga di L.M. Montgomery dedicata ad Anne Shirley (Lettere Animate 2018-2019), due racconti di M.R. James (ABeditore 2019), Un Albero di Natale di C. Dickens (Ripostes 2020) e per Caravaggio Editore – presso cui dirige le collane dei Classici Ritrovati e delle Gemme – testi di Dickens, Webster, Nesbit, Montgomery, Jerome, Alcott, Burnett, ecc.

Daniele Serra:

Daniele Serra è un illustratore e fumettista italiano, da sempre affezionato all’immaginario weird e horror di stampo Lovecraftiano con influenze che spaziano dalle opere di Hodgson, passando per Ridley Scott, sino al cinema horror orientale e alle produzioni di Clive Barker, con il quale ha lavorato in più occasioni. La passione per questo genere di racconti lo porta in breve tempo a sviluppare uno stile ormai divenuto marchio di fabbrica.
Come fumettista ha lavorato per Image Comics, BOOM! Studios, Titan Comics, IDW Publishing, Seraphim INC. Ha inoltre illustrato romanzi di diversi scrittori tra cui Stephen King e Ramsey Campbell e ha lavorato su alcune Graphic Novels con Clive Barker e il conterraneo Marcello Fois.
Nel 2018 per la PS Publishing ha lavorato su Tommyknockers di Stephen King, realizzando le copertine, le illustrazioni interne e quelle per il cofanetto.
Ha realizzato oltre 250 copertine per romanzi e riviste di tutto il mondo.
Alcune delle sue opere sono state incluse, come scenografia, nell’adattamento cinematografico del racconto CELL di Stephen King, diretto da Tod Williams con la partecipazione di John Cusack e Samuel L. Jackson.
Due volte vincitore del British Fantasy Award come miglior artista (2012, 2017) Daniele vive in Sardegna con sua moglie, i suoi gatti, diversi insetti esotici e un’enorme collezione di film e libri horror.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.