Review Party: “NIKA. La schiavitù del silenzio” di Chiara Casalini


Sinossi:

Nika è la cantante dei Midcrime, band italiana gothic metal di provincia. Dietro i modi caustici e fin troppo diretti, nasconde un passato segnato da un profondo dolore, una ferita tenuta segreta per anni, che ha cercato di lasciarsi alle spalle trasferendosi. La paura l’ha spinta a non creare relazioni, a non sentirsi legata a nessuno. Tuttavia, i Midcrime si sono fatti pian piano largo nella sua quotidianità, soprattutto Black, che ha il suo stesso modo di comunicare al di là delle parole. Accompagnati dalle note del metal che amano e che essi stessi compongono, la loro amicizia cresce e supera il limite stabilito da Nika. Una lotta tra sesso e amore, una cantante e un chitarrista che non riescono a starsi lontani anche a costo di distruggersi, nella speranza di salvarsi.

Ma si può tornare ad amare restando incatenati al silenzio e con un passato ancora sospeso, pronto a braccarti?


Recensione:

“Alla fine, si erano trovati dopo averlo negato per anni e nonostante mille paure. Ciò che per gli altri era complicato a loro era riuscito naturale: capirsi attraverso la musica e accettarsi.”

Non è sempre facile leccarsi le ferite e ricominciare da capo; cercare di mettere da parte il passato e ricominciare a vivere.

Nika, voce dei Midcrime, lo sa bene; lei che appare sempre così testarda e determinata nelle sue scelte da anni, in realtà, ha innalzato una corazza attorno al suo cuore, ai suoi sentimenti, per tenere lontane le ombre del passato.

La giovane ragazza infatti cambia nome, assume una diversa identità a seguito di una relazione disastrosa che l’ha profondamente cambiata. Nemmeno l’amore dei suoi compagni di band non riescono ad abbattere quel muro impenetrabile, tutti tranne uno.

Nika infatti è stanca di fuggire, di scappare dalle emozioni, soprattutto perché la sua amicizia con Black, l’affascinante chitarrista, cresce sempre di più e sempre più difficile è stargli lontano.

La ragazza riuscirà a voltare pagina senza rimorsi, a fidarsi nuovamente delle persone? È giusto ritornare ad amare di nuovo e vivere senza pesi sul cuore?

Nika, la schiavitù del silenzio” è un romanzo crudo, diretto, e di forte impatto emotivo; una storia che racchiude tematiche delicate e attuali, in particolare quella della violenza sulle donne.

“Non aveva più voglia né forza di rifare tutto da capo, di tornare a scappare ignorando dove sarebbe stata i giorno dopo, dove avrebbe passato la notte, come avrebbe guadagnato i soldi per mangiare e per vivere […]. Lo sapeva che non avrebbe dovuto illudersi, sapeva che sperare fa male, tanto da uccidere quando ti accorgi che non ti è rimasto più niente.”

Dietro a quella che appare una comune e tormentata storia d’amore fra due giovani, in realtà si nasconde un libro dalle tematiche molto più complesse.

Chiara Casalini, con un linguaggio diretto e accattivante allo stesso tempo, ci conduce in una storia che si fa leggere tutta d’un fiato, ma dalla quale stare attenti: la storia di Nika è schietta, scottante, tagliente, sorprendente come un pugno alla bocca dello stomaco.

Tra le pagine di questo piccolo volume, l’autrice racchiude un forte messaggio di speranza per le donne che, ancora oggi, hanno paura di reagire di fronte alla violenza e alla sottomissione.
Nika, la protagonista principale, è un nitido esempio di rivalsa e di coraggio. Funge da voce per tutte quelle donne che non hanno ancora trovato il coraggio per chiedere un aiuto.


Nika, la schiavitù del silenzio” è un romanzo commovente che offre mille spunti di riflessione. Un libro da leggere assolutamente perché di storie così non ce ne sono mai abbastanza.

Declaimer: ringrazio l’autrice Chiara Casalini per avermi coinvolta in questa iniziativa.


La mia valutazione:


Piccole informazioni sul libro e sull’autrice:

Editore: Dark Zone
Anno edizione: 2019
In commercio dal: 19 dicembre 2019
Pagine: Brossura
EAN: 9788899845940


Chiara Casalini:

Chiara Casalini lavora come grafica e ha fondato, in passato, una band metal di cui è stata voce e songwriter, i Wild Angel (1998-2013). Nel 2012, ha pubblicato con Loquendo Editrice “Scarlet – Morire per vivere” e l’anno successivo “Scacco al re”, presentato a Lucca Comics & Games. Nel 2017 ha pubblicato in self-publishing “L’Ultima sfida”, capitolo conclusivo della trilogia di Scarlet.
Parallelamente all’attività di scrittrice, nel suo sito (www.chiaracasalini.it) condivide pensieri, riflessioni, ma anche recensioni a libri, anime, ecc., dove sono presenti anche dei racconti improvvisati nati per gioco.
Cresciuta nell’ambito della stregheria locale contadina, a 16 anni inizia un percorso di ampio respiro nello studio dell’esoterismo, sondando diversi aspetti sia teorici che pratici. Nel 2005 intraprende un percorso nell’ambito marziale tradizionale giapponese, che sposa il suo amore per le discipline spirituali guerriere, fino a riprendere nel 2011 studi sulla tradizione nordica (Norrena-Vichinga), che alla fine diviene la sua strada, assieme allo studio delle Rune e allo sciamanesimo-guerriero, decidendo di condividere il suo percorso attraverso un sito (http://ulfhildr.altervista.org).

Pubblicazioni:
2012 – Scarlet – Morire per vivere, ℗ Loquendo Editrice;
2013 – Scacco al re (Scarlet vol. 2), ℗ Loquendo Editrice;
2015 – Parole nella Notte (poesie), ℗ Self-publishing;
2017 – Respiro Energetico, ℗ Self-publishing;
2017 – La favola (flash story), ℗ Self-publishing;
2017 – L’Ultima sfida (Scarlet vol. 3), ℗ Self-publishing;
2018 – Passione: Sangue e Cuore (poesie), ℗ Self-publishing;
2018 – Polvere di Stelle, racconto incluso nell’antologia a scopo benefico “Cuori fra le righe”;
2018 – Cuore di Lupo, ℗ Astro Edizioni.
2019 – Scarlet’ Saga – Trilogia completa, ℗ Self-publishing
2019 – Nika – La schiavitù del silenzio, ℗ DZ Edizioni

Contatti:
Sito: http://www.chiaracasalini.it
Pagina Facebook: https://www.facebook.com/chiaracasalini.sig
Instagram: https://www.instagram.com/chiarasigridhr

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: