Recensione: “Piano concerto Schumann” di Paola Maria Liotta


Sinossi:

Il Piano Concerto Schumann e il dono di una spinetta precipitano la pianista Fiamma Fogliani in una spirale di emozioni e intrighi. La quête prenderà corpo dentro e fuori di sé, inducendola a riscoprire nell’amore per la musica la sua ragione di vita e la sola possibilità di affrontare la violenza e il male.


Recensione:

“Suonare era, per lei, un dare corpo alle gioie e alle speranze, alle cure e all’esaltazione che solo un grande amore poteva donare, come quello di Robert Schumann per Clara Wieck.”

Il piacere della lettura, fra i tanti, è anche lasciarsi trasportare in altri luoghi dalle parole, farsi cullare dalle sensazioni trasmesse dall’ inchiostro sulla carta; commuoversi, arrabbiarsi, meravigliarsi, e in questo romanzo, Paola Maria Liotta ci conduce, attraverso toni romantici e delicati, in una vicenda intricata che nasconde retroscena sorprendenti.

“A riportarla a quei tempi andati, a Fiamma bastò la foto in copertina di Albert, il suo sguardo risoluto, la promessa di un nuovo Piano Concerto Schumann assieme. E fu come se il tempo non fosse mai trascorso.”

La protagonista, Fiamma Fogliani, è una donna come tante e, come tali altre, ha una passione: la musica.

Dopo anni di sacrifici e di studio, Fiamma diventa una delle più famose pianiste d’Italia e si prepara a suonare nuovamente uno dei suoi brani preferiti, Piano concerto Schumann, in un concerto a Londra diretto da Albert Marni: suo maestro e uomo dal fascino magnetico.

Da qui in poi, il romanzo cambia vesti e assume le tinte di un giallo a tutti gli effetti: Fiamma riceve in dono da una sua cara amica un’antica spinetta misteriosa, grazie alla quale si troverà coinvolta in un indagine quasi a livello internazionale.

Ma quale segreto potrà mai nascondere questo strumento musicale?

“Le sonorità della spinetta sembravano provenire dalle viscere di un essere di un’altra epoca, di un altro mondo. Il timbro rapì le due donne. Sentirono che, dentro quell’ involucro, si celava un segreto, forse un sogno bellissimo”.

L’avventura di Fiamma prende vita tra amori, passioni e verità mal celate; la sua è una storia capace di emozionare come poche altre.

Il libro è ambientato ai giorni nostri, ma lo stile dell’autrice ricorda un po’ quello elegante e accattivante ottocentesco.

Piano concerto Schumann” è un romanzo dolce e passionale, e dai molteplici contenuti, tra i quali risalta l’amore; ma non solo l’amore carnale, quello che siamo abituati a vedere in storie del genere, bensì l’amore in tutte le sue più varie sfumature: l’amore per la musica, l’amore per le cose, le passioni, l’amore per la famiglia e perfino l’amore verso le persone care.

Immergersi nella lettura di “Piano concerto Schumann” è un’avventura attraverso sentimenti e riflessioni travolgenti; un viaggio all’interno di un libro piacevole e frizzante, accompagnato costantemente da dolci note soffuse in sottofondo, quasi come a farci compagnia per tutta la lettura.

Declaimer: ringrazio Scrittura a tutto tondo per avermi proposto e omaggiato la copia.


La mia valutazione:


Piccole informazioni sul libro e sull’autrice:

Editore: Il Seme Bianco
Collana: 
Magnolia
Anno edizione: 
2019
In commercio dal: 
28 febbraio 2019
Pagine: 
168 p.
Prezzo: € 15.90
EAN: 
9788833611198


Paola Maria Liotta:

Docente di Materie letterarie e Latino nei Licei, Paola Liotta cura saltuariamente un suo blog personale, “Di passioni, di sogni, di chimere”. “Piano Concerto Schumann”, per la collana Magnolia del Seme Bianco Edizioni, è il suo secondo romanzo ed è stato pubblicato nel 2019.