Recensione: “Leopardo nero, lupo rosso” di Marlon James


Sinossi:

Mistero e magia, potere e sangue sono gli elementi portanti di questo straordinario romanzo epico, il primo fantasy ambientato in un’Africa dove leopardi e lupi si mescolano con uomini dai poteri sovrannaturali. Già opzionato per una serie televisiva, Leopardo nero, lupo rosso è il primo libro di una trilogia, accolto con enorme successo in US e UK.

Nello straordinario primo romanzo della trilogia Dark Star di Marlon James, mito, fantasia e storia fanno da sfondo alle avventure dell’Inseguitore, un mercenario ingaggiato per trovare un bambino scomparso tre anni prima. L’Inseguitore è famoso per le sue doti di cacciatore solitario – «Ha un gran fiuto», dice la gente -, ma per questa missione deve lavorare con un eterogeneo gruppo di personaggi, ciascuno dei quali si porta dietro un segreto. Primo fra tutti il muta-forma Leopardo. In viaggio sulle tracce del bambino, l’Inseguitore si sposta da un’antica città all’altra, si addentra in fitte foreste, attraversa fiumi vorticosi e si scontra con mostruose creature decise a ucciderlo. In quella lotta quotidiana per la sopravvivenza, comincia allora a chiedersi chi sia veramente il bambino che sta cercando, chi vuole impedirgli a tutti i costi di trovarlo e soprattutto chi mente e chi dice la verità.

Leopardo nero Lupo rosso è il primo romanzo della trilogia Dark Star, scaturita dalla sfrenata immaginazione di Marlon James, già vincitore del Man Booker Prize. Opzionato da Warner per una serie TV, il libro è un fantasy epico immerso nella storia nelle leggende e nel folklore di un’Africa mitica e bellissima.


Recensione:

Questa storia inizia con un uomo rinchiuso in una cella. Egli racconta la sua storia ad un interlocutore, la storia di come è finito rinchiuso tra quelle mura. Questo è il racconto della vita di un mercenario, l’Inseguitore, o meglio, il racconto delle sue disavventure.

<<Adesso la terra non era più terra, e il cielo non era cielo, e la menzogna era verità e la verità era una cosa mutevole, scivolosa. La verità mi dava la nausea.>>

Tutto ha inizio quando l’Inseguitore, conosciuto come un uomo che ha naso, viene ingaggiato nella ricerca di un bambino scomparso tre anni prima e la cui identità è stata costruita sulla base di un continuo mescolamento di menzogne e misteri.

Da sempre abituato a lavorare da solo, l’Inseguitore ora dovrà fare squadra con diversi personaggi, tra i quali il suo caro, vecchio amico Leopardo, un mutaforma, e intraprendere un lungo, quasi allucinogeno viaggio tra foreste, fiumi e villaggi; paesaggi mozzafiato che fanno da sfondo a questo fantasy imprevedibile, ambientato in Africa.

Primo libro della trilogia “Dark Star” di Marlon James, “Leopardo nero, lupo rosso” è un libro che spaventa e attrae allo stesso tempo.

Il volume si colloca all’interno dell’epic fantasy e merita attenzione per la sua originalità e, soprattutto, per i suoi contenuti.

<<Quando la gente si rivolge a noi, sappiamo che stiamo per incontrare il male. Menzogne, tradimenti, percosse, ferimenti, omicidi. Io sono forte di stomaco. Ma pensiamo ancora che i mostri siano quelli con gli artigli e le squame.>>

Ciò che destabilizza il lettore in partenza, oltre alla mole del romanzo, è sicuramente la scelta di non narrare gli avvenimenti in ordine cronologico; scelta che io, invece, ho apprezzato molto, trovandola appropriata.

Il modo di scrivere di Marlon James ha suscitato in me una potente attrazione verso la storia, non potevo fare a meno di continuare a leggere, di sapere; la sensazione è stata quella di essere seduta intorno ad un fuoco, al caldo, ad ascoltare un lungo e avvincente racconto, ambientato in un continente inusuale, e del quale non si vorrebbe mai conoscere la fine.

Attenzione però, perché questa storia non è per tutti: necessita di attenzione, è ricca di creature spaventose e, infatti, streghe, bevitori di sangue, cannibali e vampiri sono all’ordine del giorno.

Il romanzo è intriso di violenza, la quale qui assume un significato ben preciso. Infatti, l’autore, con il suo linguaggio volutamente crudo e spietato, ma altrettanto realistico e riflessivo, come d’altronde è la sua storia, sembra quasi che voglia farci aprire gli occhi su verità sconcertanti e sulla natura degli uomini in particolare.

In questa storia, quelli da temere non sono i mostri, bensì l’uomo che, per raggiungere i propri scopi, è pronto a tutto, anche a diventare un essere crudele e spietato.

<<Avevo sentito mio nonno dire spesso che avrebbe accolto bene la morte quando l’avesse vista arrivare, ma adesso capivo che era uno sciocco. Quello era il tipo di discorso di chi si aspettava che la morte lo cogliesse nel sonno.>>

Questo primo romanzo è di forte impatto, intenso, ipnotico, ricco di personaggi assurdi e allo stesso tempo affascinanti.
Marlon James è stato bravo a tratteggiare personalità con sentimenti forti, umani e così tangibili da farle sembrare persone reali.

Il worldbuilding elaborato dall’autore è sbalorditivo e sorprendente; arricchito da una trama ben costruita, fitta, intricata, l’insieme di tutto risulta molto originale al lettore.

Gli eventi si presentano come una matassa di fili ingarbugliata che, una volta sciolti, rivelano colpi di scena pazzeschi e verità malcelate.
All interno della storia nulla è lasciato al caso e niente andrà come previsto. Gli intrighi vi terranno costantemente incollati alle pagine, ma attenzione ai dettagli.

Avventuratevi anche voi in un’ Africa fatta di miti, leggende e tradizioni per un’avventura stupefacente.
Leopardo nero, lupo rosso” è uno dei libri migliori che abbia letto quest’anno. Ma perché vale la pena leggerlo?
Sicuramente, è un fantasy innovativo e ben fatto, ma io ve lo consiglio anche perché è una lettura di ampie vedute, grazie alla quale non si smette mai di apprendere nozioni riguardanti una cultura così diversa e altrettanto lontana dalla nostra.

Declaimer: ringrazio la casa editrice Frassinelli per avermi proposto e omaggiato la copia.


La mia valutazione:


Piccole informazioni sul libro e sull’autore:

Editore: Frassinelli
Anno edizione: 2019
In commercio dal: 29 ottobre 2019
Pagine: 640 p., Brossura
Prezzo di copertina: € 22,50
EAN:  9788893420587


Marlon James:

0005269FAU.JPG

Marlon James è nato a Kingston, in Giamaica, nel 1970. Vive tra il Minnesota (dove insegna all’Università), New York e la Giamaica. Prima di Breve storia di sette omicidi ha pubblicato i romanzi John Crow’s Devil e The Book of Night Women, entrambi premiati negli Stati Uniti con importanti riconoscimenti e con un grande successo di critica.