Recensione: “Sadie” di Courtney Summers

Sinossi:

Se muore, la verità morirà con lei.

Quando il popolare conduttore radiofonico West McCray riceve una telefonata da una donna che lo implora di cercare Sadie Hunter, diciannove anni, scomparsa da alcuni mesi, l’uomo non è davvero convinto che quella sarà una storia da raccontare: è tristemente consapevole che di ragazze scomparse ce ne siano molte, troppe, ogni giorno. Ma quando viene a sapere che Sadie si è allontanata da casa dopo il brutale omicidio irrisolto della sorella Mattie, tredici anni, parte alla volta di Cold Creek, Colorado, per cercare di saperne di più.Sadie non ha idea che la sua storia stia per diventare il soggetto di un podcast di successo seguito da una costa all’altra degli Stati Uniti. Tutto ciò che vuole è vendetta: armata di un coltello a serramanico e del suo lacerante dolore, Sadie colleziona una serie di confusi indizi che seguono le tracce dell’uomo che è convinta abbia ucciso la sorella.Mentre West ricostruisce il viaggio di Sadie, ritrovandosi sempre più coinvolto dalla storia della ragazza e ossessionato dal pensiero di ritrovarla, un mistero inquietante comincia a prendere forma e a svelarsi. Riuscirà West a ricomporre il puzzle della verità prima che per Sadie sia troppo tardi?

Alternando le puntate del podcast alla lucida voce di Sadie, che racconta in prima persona la sua caccia all’uomo, Courtney Summers ci regala una storia struggente che resta sulla pelle ben oltre la sua ultima pagina.

«Impossibile non venire trascinati da questo thriller straziante e indispensabile» – School Library Journal

«Un romanzo teso e denso di suspense che parla di violenza e ribellione, e che tocca corde profonde» – Publishers Weekly, recensione stellata

«Un romanzo sapientemente costruito che sfida i canoni mistery… una trama davvero, davvero innovativa» – Washington Indipendent Review of Books

Recensione:

Sadie” di Courtney Summers è un romanzo di genere Young Adult, le cui sfumature sono molto vicine ad un thriller.
Racconta una storia brutale e macabra, che non passa di certo inosservata in quanto è tristemente attuale.

<<Per alcune persone il futuro che ci aspetta è un’opportunità. Per altre, è solo un periodo che non hai vissuto e dove abitavo io, era solo tempo. Non sprechi il fiato cercando di proteggerlo. Ti limiti a sopravvivere fino al giorno in cui non ce la fai più.>>

Sadie Hunter ha 19 anni e vive a Cold Creek, un piccolo paesino in Colorado, insieme a May Beth, la donna che funge da nonna surrogata.
E’ giovane ma è cresciuta troppo in fretta tra il degrado della sua città e una madre tossicodipendente e priva di affetto, incapace di badare alla sua bambina.

L’unica cosa che sembra riesca a donarle un po’ di luce, un po’ di speranza, è la sua sorellina Mattie, alla quale dedica tutto il suo tempo e le sue attenzioni.
Sadie e Mattie sono una cosa sola: un’ amore intenso le unisce e dona loro la forza per andare avanti, finché qualcosa non spezza quel legame.

<<Ho continuato a chiamarla, a cercare. Non sono riuscita a smettere di farlo, non mi sono concessa neanche di piangere, perché mai nella vita avrei rischiato di piangere dove Mattie poteva vedere, perché per lei dovevo essere forte.>>

Mattie viene ritrovata morta a tredici anni, vittima di un brutale omicidio.
Le indagini della polizia non promettono niente di buono, sono, infatti, ad un punto morto e sarà proprio questa la scintilla che farà scattare qualcosa in Sadie: lei conosce l’assassino e, armata di coraggio fino ai denti, segretamente si mette in viaggio, decisa a trovare l’assassino che ha ucciso la sua sorellina, ma, principalmente, per vendicarla e punire l’uomo che ha spento l’unica luce del suo mondo, trascinandola in un tunnel senza fine, intriso d’oscurità.

La giovane ragazza pensa di essere sola e ormai non ha più niente da perdere.
Non sa, però, che a seguire ogni suo passo ci sono May Beth e West McCray: uno speaker radiofonico deciso a ritrovare la ragazza scomparsa e raccontare la sua storia, diffondere la storia di Mattie, in un podcast nel quale emergeranno dubbi e verità sconcertanti.

Sadie” è stata per me una lettura davvero particolare e innovativa, dalla narrazione sublime, appassionante e originale.
L’intera storia è narrata attraverso molteplici voci: ai pensieri e alle angosce di Sadie, attraverso un podcast, si alternano le voci dei protagonisti secondari che prendono parte alle vicende.

Tra di essi, West McCray ricopre un ruolo importante perché è grazie ad egli che impariamo a conoscere con occhi esterni Sadie e le vicende che girano attorno a essa.

La scelta dell’autrice di narrare le vicende attraverso varie prospettive è il punto forte del romanzo. Infatti, proprio per questo motivo, la storia risulta molto scorrevole ed è un crescendo di pura adrenalina.
Inoltre, è impossibile non empatizzare con i protagonisti, calarsi insieme a loro negli eventi e in quell’immenso abisso di emozioni struggenti.

<<Una volta ho letto che osservare le stelle significa osservare il passato. Non ricordo dove e non so molto al riguardo, ma è strano pensare che le stelle lassù risalgano a un’epoca così distante da Mattie e da me, da Mattie che ora è morta. Da ciò che sto per fare.>>

Sadie” è una storia dai temi profondi ed estremamente delicati; una storia di perdita e di bugie, di devozione e speranza.

Courtney Summers ci regala un romanzo doloroso, il quale porta a confrontarci con le crudeltà e le brutalità che gli esseri umani sono capaci di commettere quasi spontaneamente.

E’un libro angoscioso e oscuro, ma altrettanto necessario perché, seppur in minima parte, contiene un tenue barlume di speranza, indispensabile a donare forza e coraggio a qualsiasi ragazza d’oggi; perché la storia di Sadie, oserei dire, funge da esempio per chiunque, in qualsiasi parte del mondo.
La sua storia è, a malincuore, la storia di molte ragazze; una verità scomoda a cui dare assolutamente voce.

<<Come perdoni le persone che dovrebbero proteggerti? A volte non so cosa mi manchi di più: tutto ciò che ho perso o tutto ciò che non ho mai avuto.>>

Ho amato Sadie, ho amato la sua storia e la sua evoluzione, ho amato le ambientazioni dettagliate del romanzo ma, più di tutto, ho amato il messaggio che l’autrice fa emergere tra le pagine del libro.
E’una storia imperdibile!

Declaimer: ringrazio la casa editrice per avermi proposto e omaggiato la copia.

La mia valutazione:

Piccole informazioni sul libro e sull’autrice:

Titolo: Sadie
Autrice: Courtney Summers
In commercio dal: 25 Giugno 2019
Editore: Rizzoli
Collana: Argentovivo
Pagine: 367 p. Rilegato
EAN: 9788817141864
Genere: Young adult, Thriller

Puoi ordinarlo qui: https://rizzoli.rizzolilibri.it/libri/sadie/

Courtney Summers:

L’autrice di origini canadesi pubblica il suo primo romanzo, Cracked Up to Be, a 22 anni. Celebre per le sue protagoniste problematiche, toste e indipendenti, Courtney ha pubblicato diversi libri che le sono valsi numerosi premi, tra cui l’inserimento nella lista delle “60 Top Millennial Women under 30”. Sadie ha vinto l’Edgar Award 2019 nella categoria Best YA Fiction, premio assegnato dall’organizzazione Mystery Writers of America alla migliore opera di genere giallo, horror e thriller. Nel 2019 per Rizzoli pubblica Sadie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.