Recensione: “Viola di notte” di Ilaria Bianchi

Sinossi:

Due ragazzi. Un Luna Park. Un diario. Un amore capace di nascere solo con l’immaginazione.
Viola si sente diversa, i suoi occhi sono malati, la possibile perdita della vista la rende attenta a tutto quello che la circonda. È una solitudine vera la sua, così profonda da spingerla a scrivere i suoi pensieri dentro un diario per poi lasciarli in balia del destino sulla ruota panoramica di un Luna Park l’ultimo giorno d’estate.
Mattia ha una vita perfetta ma la morte improvvisa di Matteo, suo fratello gemello, apre una voragine nella sua ostentata calma, nel suo maniacale controllo.
È in una notte tra tante che salendo sulla ruota panoramica di un Luna Park trova un diario. “Viola di notte” c’è scritto sulla prima pagina. Leggendolo Mattia inizierà il suo primo viaggio dentro se stesso. Un viaggio intenso, sincero, tanto profondo da fargli scoprire che le cose importanti non vanno cercate lontano perché spesso sono proprio lì, a portata di mano.
Viola di notte è un percorso dentro le più intime riflessioni, dentro le debolezze e le paure che almeno una volta nella vita ognuno di noi deve aver vissuto. È un viaggio dentro un amore diverso dagli altri, un amore che non si dimentica, un amore in cui essere quello che si è diventa l’unica regola da seguire per non sbagliare mai.

Recensione:

Viola ha una malattia agli occhi e a causa di ciò impara a dare un peso alla sua vita, ad accettare ogni piccola cosa e ogni piccolo spazio del mondo.
Non si limita, però, a tenere quelle sensazioni per sé: trascrive tutti i suoi pensieri, la sua speranza e le sue percezioni sul suo diario, “Viola di notte“, che, successivamente, decide di lasciare sulla ruota panoramica di un luna park.

Mattia è un giovane ragazzo che per accontentare chi gli sta intorno, vive una vita apparentemente perfetta, ma in realtà, dopo la morte di suo fratello Matteo, è perseguitato dal rimorso e dalla solitudine.

Vorrebbe chiedere aiuto ma non ne è capace e in più non riesce a provare delle emozioni sincere. Solo quando una sera d’estate trova il diario di Viola, in Mattia si avvia una vera e propria rinascita e riscoperta di sé stesso.
Grazie a quelle pagine, rinviene la pace e la serenità che da tempo cercava per poter riuscire a vivere tranquillo e provare nuove sensazioni.

<<Lo sa che è una follia affidare al caso i suoi pensieri, lo sa che tutte quelle pagine scritte con tanto sentimento potrebbero restare in balia del vento, della pioggia. Lo sa che potrebbe leggerle la persona meno adatta ma fine che rischio sarebbe se potesse scegliere a chi lasciare i suoi più intimi pensieri.>>

Grazie alla sua scrittura semplice, essenziale e poetica, Ilaria Bianchi ci regala una storia d’amore che va oltre i limiti del’ordinario.

La narrazione avviene dal punto di vista di Mattia, al quale si alternano pagine di diario scritte da Viola, ricche di frasi ed emozioni estremamente reali e palpabili.

Viola di notte” è una storia intima e dolce, un vero e proprio viaggio dedicato alla riscoperta dei personaggi e di noi stessi.
E’un romanzo profondo e introspettivo, che lascia spazio a numerosi spunti di riflessione e insegnamenti di vita.

E’ facile immedesimarsi nei due adolescenti e capirne i loro pensieri, perché affrontare verità scomode o situazioni difficili capita a chiunque, almeno una volta nella vita.
Il problema è riuscire a superare tutto con coraggio e determinazione, e in questo libro l’autrice ci sprona proprio a vedere il mondo con occhi diversi.

Le sue parole sono un invito a osservare con attenzione, a cogliere e capire il valore di ciò che ci circonda.
Così facendo, impariamo davvero cosa significhi vivere appieno la nostra vita ed essere soddisfatti di essa, soffermandoci e assaporando ogni piccola cosa attorno a noi: ogni gesto, ogni gioia, ogni paura o desiderio.

Viola di notte” è un connubio di emozioni contrastanti e coinvolgenti; una storia di crescita, di amore e di amicizia che non lascia via di fuga al lettore e in grado di fargli capire che guardare quello che c’è dentro in ognuno di noi, alla fine, è la cosa più preziosa che possa esserci.

Declaimer: ringrazio l’autrice per avermi proposto e omaggiato la copia digitale.

La mia valutazione:

Piccole informazioni sul libro e sull’autrice:

Titolo: Viola di notte
Autrice: Ilaria Bianchi
Data pubblicazione: Dicembre 2019
Editore: Bookabook
Puoi preordinarlo qui: https://bookabook.it/libri/viola-di-notte/

Ilaria Bianchi:

Ilaria vive in una casa con una finestra che guarda il mare, ha studiato scenografia teatrale all’Accademia di Belle Arti, ama la musica, la scrittura e il disegno.
Colleziona occhiali, biglietti di concerti a cui ha partecipato e diari. 
Ha un quaderno in cui scrive tutti i film che ha visto e un baule dentro cui sono chiusi tutti i momenti importanti della sua vita. Le piace bere Coca Cola e sogna di riuscire a trovare un giorno le parole giuste per descrivere la vera profondità delle emozioni.
Viola di notte è uno dei suoi romanzi.

Perché ho scritto questo libro?
Ho scritto questo libro per tutte le volte in cui ho dimenticato che è facile abituarsi alla bellezza che ci circonda, per tutte quelle volte in cui ho cercato le emozioni lontano senza accorgermi di averle vicino, l’ho scritto per quei momenti in cui non sono riuscita a raccontare la verità delle mie paure.
Ho scritto questo libro per tutte le volte in cui mi sono sentita un’estranea di fronte a me stessa, e per quelle in cui mi sono resa conto che per ritrovarsi bisogna prima perdersi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.